BorderLayoutBoxedLayoutOpenLayout Maximum textMedium textSmall text

Registrazione
domenica 24 giugno 2018
Sistema dei pagamenti Riduci
I pagamenti elettronici - intesi come transazioni finanziarie che comportano il trasferimento di moneta tra due o più parti, eseguite in modalità evolute senza l’ausilio del contante -  rivestono un ruolo di rilievo nel processo di costruzione della PA digitale tanto da essere oggetto di intervento da parte del legislatore a partire dagli anni novanta dello scorso secolo.

Un’importante accelerazione del processo di digitalizzazione dei flussi di incassi, invece - è stata data dall’emanazione del’art. 5 del nuovo CAD e dal processo di adeguamento dell’operatività della pubblica amministrazione alla Direttiva sui Servizi di Pagamento (Payment Services Directive – PSD).

Per quanto riguarda i pagamenti, già dal 2005 la Regione sperimenta l’utilizzo di un sistema di gestione dei flussi informativi tra Ente e Tesoreria, utilizzato a regime dal  2 gennaio del 2008 come sistema di ordinativo informatico nelle procedure di entrata e di spesa. La possibilità di disporre di procedure di incasso innovative è considerata condizione necessaria per consentire la piena attuazione degli obiettivi di eGovernment, pertanto nel 2005 viene previsto nel I Accordo di programma quadro integrativo uno specifico intervento relativo all’attivazione del centro servizi regionale per i pagamenti online, volto  ad offrire ai cittadini una soluzione per effettuare transazioni sicure su Internet tramite l’integrazione di diversi strumenti di pagamento e a sperimentare un modello organizzativo e tecnologico. Il progetto prevede il riuso gratuito dell’infrastruttura software Modulo Pagamenti e Incassi (MIP) realizzata dal progetto People (progetto co-finanziato dal Ministero per l'Innovazione e le Tecnologie in risposta al I Avviso Nazionale di eGovernment), l’installazione del modulo presso la server farm regionale e la sperimentazione dei servizi di pagamento attraverso apposita convenzione per alcuni tributi del Comune di Ancona, relativi alle mense, agli asili nido e ai trasporti scolastici.

La Regione Marche ha inserito nel progetto di riuso “Marius (Le Marche riusano)”- cofinanziato con l’ex CNIPA con l’Avviso per la presentazione di progetti di riuso pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, n. 30 del 6 febbraio 2007 – la realizzazione di un Sistema regionale di Pagamenti, garantendo la continuità con i progetti già avviati presso il Comune di Ancona, il Comune di Pesaro ed altre realtà territoriali.

La P.F. Sistemi Informativi e telematici sta inoltre progettando l’adeguamento del sistema all’evoluzione  normativa e tecnologica accorsa negli ultimi anni, alla imminente  introduzione del Nodo dei Pagamenti – SPC istituito dall’ex DigitPa e alle principali esperienze sul territorio nazionale come quella della Regione Emilia Romagna.
  

Regione Marche Giunta Regionale-via Gentile da Fabriano, 5 - 60125 Ancona - tel. 071.8061