BorderLayoutBoxedLayoutOpenLayout Maximum textMedium textSmall text

Registrazione
sabato 21 ottobre 2017
L’Agenda digitale italiana - ADI Riduci
Proprio al fine di realizzare degli obiettivi stabiliti dall’Agenda Digitale Europea, è stata definita dal Governo italiano l’ “Agenda Digitale Italiana”, che definisce la strategia nazionale a breve e a lungo termine per accelerare lo sviluppo dell’infrastruttura digitale e promuovere la diffusione sul territorio nazionale dell’uso delle tecnologie, dei servizi e processi digitali. Il Decreto Legge 9 febbraio 2012 n. 5 (provvedimento “Semplifica Italia”) prevede all’art. 47 che il Governo, nel quadro delle indicazioni dell’Agenda digitale europea, persegua l’obiettivo prioritario della modernizzazione dei rapporti tra pubblica amministrazione, cittadini e imprese, attraverso azioni coordinate dirette a :
  • favorire lo sviluppo di domanda e offerta di servizi digitali innovativi;
  • incentivare cittadini e imprese all’utilizzo di servizi digitali;
  • promuovere la crescita di capacità industriali adeguate a sostenere lo sviluppo di prodotti e servizi innovativi;
  • potenziare l’offerta di connettività a larga banda.
Ne è derivato un progetto strategico, l’“Agenda Digitale Italiana (ADI)”, che si prefigge risultati particolarmente interessanti, tra i quali: rendere liberamente disponibili i dati delle pubbliche amministrazioni; incentivare comportamenti trasparenti, responsabili ed efficienti del settore pubblico; alimentare l’innovazione; stimolare una crescita economica più “intelligente” basata sull’informazione e sulla conoscenza, operando su quattro fronti principali: banda larga e ultra-larga, smart Communities/Cities, open data e cloud computing.
 
Congiuntamente Agenda Digitale Europea ed ADI mirano a realizzare, entro il termine ultimo del 2020, diversi obiettivi strategici, tra cui l’uso delle tecnologie informatiche per dare risposte concrete alle sfide che la nostra società sta affrontando, la realizzazione di reti di nuova generazione, l’alfabetizzazione digitale.
 
La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha pertanto istituito il 1 marzo 2012 una cabina di regia, con il compito di coordinare l’azione delle amministrazioni centrali e territoriali (Ministeri, Regioni, Enti locali e Autorità indipendenti) su quattro fronti (banda larga e ultralarga, smart communities, open data, cloud computing) e promuovendo i principi del governo digitale (eGovernment) e dell’utilizzo delle tecnologie digitali nei processi amministrativi per erogare servizi evoluti ai cittadini.
 
La Cabina di Regia è l’organo operativo dell’ADI ed è strutturata in sei gruppi di lavoro a cui corrispondono sei assi strategici, ciascuno coordinato da un referente del Ministero maggiormente coinvolto: infrastrutture e sicurezza (MISE), eCommerce (MISE), eGovernment e open data (MIUR), alfabetizzazione informatica (MIUR), ricerca e innovazione (MISE), smart communities (MIUR).
La cabina di regia ha elaborato una serie di iniziative concrete con l’obiettivo di innovare ognuno dei sei ambiti tematici e di implementare gli indirizzi dell’Agenda Digitale Europea in campo nazionale. Accanto alle iniziative, la cabina ha elaborato delle proposte normative e di riorganizzazione della macchina amministrativa, tenendo conto dei principi di efficienza e risparmio.
 
Gli obiettivi definiti dalla cabina di regia verranno portati avanti dall'Agenzia per l'Italia Digitale, istituita con il Decreto Sviluppo 2012 del 15 giugno 2012, attraverso il monitoraggio dell’attuazione dei piani di ICT delle pubbliche amministrazioni e la promozione di nuovi su base annuale, in linea con l’Agenda digitale europea.
 
La nuova Agenzia svolge attività di progettazione e coordinamento delle iniziative strategiche per la più efficace erogazione di servizi in rete della pubblica amministrazione a cittadini e imprese, la piena interoperabilità e cooperazione applicativa tra i sistemi informatici della pubblica amministrazione e tra questi e i sistemi dell'Unione Europea; assicurare l'uniformità tecnica dei sistemi informativi pubblici destinati ad erogare servizi ai cittadini ed alle imprese.
  

Regione Marche Giunta Regionale-via Gentile da Fabriano, 5 - 60125 Ancona - tel. 071.8061